canazei.com

Scopri il territorio

Benvenuti tra le Dolomiti! Visita Canazei, il gioiello della Val di Fassa.

Maria Piaz

Lo sviluppo dell’economia turistica del Pordoi è dovuto in larga misura a Maria Piaz, nata a Pera di Fassa nel 1877 e che viene definita appunto mare del Pordoi (madre del Pordoi in ladino).

Questa donna acquistò con l'aiuto del padre una baracca al Passo Pordoi con l'idea di fornire un punto di ristoro a chi attraversava il passo e da lì iniziò una serie di investimenti che, grazie anche all’inaugurazione della Strada delle Dolomiti, portarono alla graduale affermazione del Passo Pordoi.

Durante il periodo bellico, tutte le strutture che si trovavano sul passo (che era al confine tra l’Impero Austro-Ungarico e il Regno Italiaco) andarono distrutte. Ci vollero anni per risollevare l’attività economica del passo e nel 1961 Maria Piaz insieme al figlio Francesco diede il via alla costruzione della prima funivia pionieristica del Sass Pordoi, una delle prime funivie delle Dolomiti che conduce alla terrazza delle Dolomiti.

Pioniera del turismo, fu anche persona di grande cuore. Durante la prima guerra mondiale Maria venne imprigionata per aver aiutato alcuni irredentisti a passare il confine e dal 1915 al 1918 venne anche internata nel campo di concentramento di Katzenau.

La mare del Pordoi morì nel 1971 all’età di 94 anni.