•  

Cosa fare

Sport e avventura

Sport e avventura

Passeggiate

In Val di Fassa la scelta di passeggiate e vie da percorrere a piedi è vastissima. Queste magnifiche montagne sono attraversate infatti da più di 2.240 km di itinerari che spaziano dai più semplici ai più complessi fino al trekking in quota per i più allenati.
Gli itinerari sono raggiungibili a piedi o mediante gli impianti di risalita e sono illustrati su cartine dettagliate che forniscono tutte le informazioni necessarie per affrontarli nel modo corretto.

Val di Mortic

Si parte da Canazei nelle vicinanze della chiesa di San Floriano e si percorre un tratto della pista da sci Lupo Bianco – Canazei salvo poi proseguire in direzione Mortic. Da qui si arriva a Pian dei Frataces dove ci si può ristorare all’Hotel Lupo Bianco. Proseguendo si giunge alla parte superiore della Val di Mortic e successivamente in località Pian de Schiavaneis.

Canazei - Penia - Pian Trevisan 

Percorso di media difficoltà da affrontare anche in mountain bike che percorre la Val di Fassa attraversando le frazioni di Penia ed Alba fino all'albergo Maria dal quale si può partire per raggiungere il lago Fedaia e la Marmolada.

Val San Nicolò

Percorso fattibile anche in mountain bike, attraversando Canazei, Campestrin e Mazzin. Prima di arrivare a Pera si gira a sinistra in direzione Meida e si prosegue sulla strada asfaltata verso la Val San Nicolò. Da qui inizia una lunga salita, un po’ su asfalto e un po’ su sterrato fino al Rifugio San Nicolò da cui si può proseguire fino al Rifugio Contrin.

Contrin - San Nicolò

Da Alba di Canazei, presso l’Hotel Cacciatora, si imbocca il sentiero 602 e si raggiunge Baita Locia de Contrin. La vista da qui è mozzafiato perché si è circondati da Colac, la Marmolada e dal gruppo del Sella. Dal Rifugio Contrin si scende per il sentiero 608 per poi risalire fino al Rifugio Passo San Nicolò.

Rifugio Fuchiade - Rifugio Contrin 

Per questo sentiero trekking si parte dal Rifugio Fuchiade presso San Pellegrino imboccando il sentiero 607 che arriva al Passo delle Cirelle. Da qui la vista è meravigliosa sulle Pale di San Martino, la catena Cima Uomo, la Cima Ombrettola, il Sasso Vernale e la Marmolada.
Con il sentiero 607 poi si scende, passando sotto il Sasso Vernale e raggiungendo il Rifugio Contrin.

Il Vièl dal Pan

Dal Passo Fedaia si imbocca il sentiero 698 per poi passare sul 601 che porta al Passo Pordoi (2239 m). Continuando sullo stesso tracciato la pendenza cala fino a scollinare in località Col de Cuch (2360 m). Salendo ulteriormente si giunge al Rifugio Fredarola e al Rifugio Vièl dal Pan. La strada prosegue e si congiunge al sentiero proveniente dal Passo Fedaia, lo si segue fino ad arrivare al Rifugio Gorza Porta Vescovo.
Il nome di questo sentiero che collega il Passo Fedaia al Passo Pordoi deriva dalla denominazione (attestata in un documento del 1779) di “Trozo delli Pagani”, che nella fonetica ladina divenne Troi Paian, sino a modificarsi in Vièl dal Pan. Significa dunque “Sentieri dei pagi”, ovvero la strada intervicinale che collegava gli antichi villaggi rurali e li collegava alle maggiori vie di comunicazione. 

Canazei - Campitello - Val Duron 

Partendo dalla piscina di Canazei, lungo il percorso della Marcialonga si raggiunge Campitello e da lì ci si dirige verso la Val Duron.
Il Rifugio Micheluzzi (1.850 m) segna la fine del tratto più difficile.

Sass Pordoi - Piz Boè 

Partendo dalla funivia del Sass Pordoi (12 km da Canazei), si raggiunge il Rifugio Maria (2.950 m) si imbocca il sentiero 627 che conduce alla Forcella Pordoi dove si trova l’omonimo rifugio (2.849 m). Si prosegue sullo stesso sentiero fino al 638, da qui si sale sul Piz Boè ed in poco tempo si raggiunge la cima con il Rifugio Capanna Fassa (3.152 m). Scendendo poi sul versante opposto si raggiunge il Rifugio Boè (2.871 m).

Sass Pordoi - Piz Boè - Passo Campolongo

Partendo dalla funivia del Passo Pordoi si procede verso la Forcella Pordoi e Piz Boè. Da qui il percorso procede in discesa e attraversa il Passo del Lago Gelato, Lago Boè e Crep de Mont.

Sass Pordoi - Passo Gardena

Dalla funivia del Passo Pordoi si procede verso la Forcella Pordoi e Rifugio Boè. Da qui ci si immette nella Val de Tita e si arriva al Rifugio Pisciadù. Per giungere al Passo Gardena si attraversa la Val Setus.

Sass Pordoi - Rifugio Boè - Val Lasties - Canazei

Dalla funivia del Pordoi si procede verso la Forcella Pordoi verso il Rifugio Boè. Da qui si prosegue per la Forcella bivio dell'Antersass da dove si imbocca il sentiero 647 che scende per la Val Lasties fino al Pian de Schiavanies. Da qui si prosegue per Canazei.

Col Rodella 

Partendo dalla località Pian Frataces (1.715 m) nei pressi del Rifugio Lupo Bianco, si attraversa il Ruf Antermont e si imbocca il sentiero 655, si attraversa la Val Salei e si giunge nella conca del Rodella. Seguendo le indicazioni per il Rifugio Valentini (2.218 m) si arriva all’imbocco del sentiero 557 che porta al Rifugio Salei (2.225 m). Una volta qui si prosegue in direzione Sella Rodella da cui si raggiunge il Rifugio Friedrich August (2.298 m). Attraverso il sentiero 530 si sale al Rifugio Des Alpes (2.392 m) e si continua fino al Rifugio Col Rodella (2.485 m).

Oppure dal Passo Sella (2.244 m), raggiungibile da Canazei, si prende il sentiero 4 fino alla Forcella Rodella, da lì con il sentiero 529 si raggiunge il Rifugio Des Alpes (2.387) che in alternativa può essere raggiunto anche con l’impianto di risalita. Dal rifugio è possibile proseguire ulteriormente e raggiungere la cima del Col Rodella (2.484 m).

Sentiero "Noscia jent"

Dall'arrivo della cabinovia Canazei - Pecol si imbocca il sentiero che conduce al "Col de Tena", da qui si arriva in località Pradai. Attraverso la strada forestale si arriva a Pian de Dolèda da dove si può scendere verso il paese di Alba o raggiungere le frazioncine disabitate di Verra e Lorenz. Questo sentiero, il cui nome significa "La nostra gente", ricorda parte della storia delle genti fassane: i ripidi pendii raccontano del duro lavoro del falciare e fare il fieno in quota, come delle difficoltà nel trasporto a valle della legna. Pian de Dolèda inoltre ricorda le leggende ladine e i due piccoli abitati di Vera e Lorenz testimoniano la vecchia architettura ladina.

Elbetina - Col Rodella 

Partendo da Gries, frazione di Canazei, si imbocca il sentiero che parte da dietro la chiesetta del paese e si seguono le indicazioni Soracrepa/Col Rodella. Da qui si arriva ad un bivio per Pian Pozata, si gira a sinistra e si costeggia il Mont da Gries. Arrivati al secondo bivio si prosegue per il Troi di ladins/Campitello fino alla funivia del Col Rodella. Al bivio per Canazei si prosegue sulla sinistra e si raggiunge il Rifugio Des Alpes: da qui in 15 minuti si può raggiungere la cima.

Sellaronda o Giro dei quattro passi 

Questo percorso, che si snoda intorno al massiccio del Sella, lo si può intraprendere a piedi con l’aiuto degli impianti di risalita o in autobus, in bicicletta o in macchina.

Sasso Vernale

Dal Ciampac si prosegue sul sentiero 602 e si giunge in Val Contrin dove si trova l’omonimo rifugio. Dal sentiero 607 si sale fino a la Valle Cirelle e si prosegue sul sentiero 612 b che porta al Passo Ombrettola e al Vernale.

Val Crepa

Da Alba di Canazei, con la funivia, si raggiunge la conca del Ciampac (2.180 m), da qui inizia l’itinerario che si snoda lungo la Val Crepa.
Da Ciampac, si prosegue sul sentiero 645 che raggiunge Pian de Selle (2.352 m) per poi proseguire fino a Fontanazzo

Ciampac - Sella Brunech - rifugio passo San Nicolò - rifugio Contrin - Alba di Canazei

Questo percorso di difficoltà media, vede la sua partenza all'arrivo della seggiovia e prosegue sul sentiero "Lino Pederiva" in direzione Passo San Nicolò. Dall'omonimo rifugio ci si muove in direzione Rifugio Contrin e di scende verso Alba.

Canazei - Belvedere - Sass Pordoi

Questo semplicissimo percorso parte dalla funivia Pecol - Col dei Rossi e prosegue sul sentiero 601 in direzione del Passo Pordoi. Da qui, ci si porta, mediante l'utilizzo della funivia, sulla cima del Sass Pordoi.

Newsletter

Privacy Policy

Info

© 2019 Pixelia - Moena (TN) - www.pixelia.it - P.IVA 02190320222
Disclaimer - Impressum - Privacy - Contatti - Sitemap - Pannello di controllo